OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Previous Topic Next Topic
 
classic Classic list List threaded Threaded
12 messages Options
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Lucio Pineda

Buongiorno,
inizio questa discussione, perchè so che qui ci sono anche, persone molto esperte oltre che di Ubuntu,  anche nei diversi aspetti d'informatica Internet etc.
La questione non è semplice, e credo che lo sappiamo tutti.
Per gestire i miei dati fatti di ,codici, password, nomi utenti, indirizzi ed altro ( sono decine) mi sono così organizzato:
  1. KeepassXc gestore pw, di fatto un database; che non mi crea preoccupazione, è in locale ma questo è il problema , in ufficio o casa non ho problemi , ad un codice o ad un dato ci risalgo, quando sono fuori presso uffici pubblici, fornitori poste o altro anche solo un dato potrei non averlo disponibile subito, così ho fatto ricorso a 
  2. Un gestore di password per Android, e qui inizia la mia paura sulla sicurezza dei dati personali, ma non so come altro fare....
  3. Archiviazione del password manager nel cloud, in modo da aggiornare costantemente il  pw manager
Ho fatto ricorso a questo sistema perchè è il più efficiente o comodo se preferite

In pratica devo scegliere fra 2 mali,
  1.  dispongo sempre dei dati riservati ma sono vulnerabili oppure 
  2. Non uso gli strumenti elencati, ma rischio di non trovare un dato e perdere ore di tempo malamente.
Molti dovrebbero avere più o meno lo stesso problema, qualche opinione o esperienza ?
Temo che non in termini di efficienza non vi siano alternative ai 2 mali.
Visto che è una semplice conversazione sono gradite tutte le opinioni, anche quelle che non condivido, in modo da accettare anche se a malincuore il necessario.
Grazie  

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Luca 'remix_tj' Lorenzetto
On Tue, Aug 4, 2020 at 11:04 AM Lucio Pineda <[hidden email]> wrote:

>
>
> Buongiorno,
> inizio questa discussione, perchè so che qui ci sono anche, persone molto esperte oltre che di Ubuntu,  anche nei diversi aspetti d'informatica Internet etc.
> La questione non è semplice, e credo che lo sappiamo tutti.
> Per gestire i miei dati fatti di ,codici, password, nomi utenti, indirizzi ed altro ( sono decine) mi sono così organizzato:
>
> KeepassXc gestore pw, di fatto un database; che non mi crea preoccupazione, è in locale ma questo è il problema , in ufficio o casa non ho problemi , ad un codice o ad un dato ci risalgo, quando sono fuori presso uffici pubblici, fornitori poste o altro anche solo un dato potrei non averlo disponibile subito, così ho fatto ricorso a
> Un gestore di password per Android, e qui inizia la mia paura sulla sicurezza dei dati personali, ma non so come altro fare....
> Archiviazione del password manager nel cloud, in modo da aggiornare costantemente il  pw manager
>
> Ho fatto ricorso a questo sistema perchè è il più efficiente o comodo se preferite
>
> In pratica devo scegliere fra 2 mali,
>
>  dispongo sempre dei dati riservati ma sono vulnerabili oppure
> Non uso gli strumenti elencati, ma rischio di non trovare un dato e perdere ore di tempo malamente.
>

Ciao Lucio,

io uso Firefox Lockwise, ma solo per le password salvate nel browser.
Ci sono delle implicazioni di sicurezza, ne parla abbastanza bene qui:
https://medium.com/@JoeKreydt/how-secure-is-firefox-lockwise-password-manager-51d44dcf4dbc

Per altri dati più sensibili uso keepass2android e keepassx (su
linux), con il db allineato su dropbox e una password > 20 caratteri
(su android uso fingerprint unlock).

La soluzione è comoda e pratica, ma mi hanno detto che c'è qualcosa
che non va sulla rotation degli header dei file di keepassx, ma
comunque è un problema marginale. Nel caso credo si possa tenere il db
anche su {own,next}cloud, in modo da non lasciare i dati altrove.
Onestamente mi fido di più di dropbox che della mia istanza mal
gestita di nextcloud :-P

Luca




--
"E' assurdo impiegare gli uomini di intelligenza eccellente per fare
calcoli che potrebbero essere affidati a chiunque se si usassero delle
macchine"
Gottfried Wilhelm von Leibnitz, Filosofo e Matematico (1646-1716)

"Internet è la più grande biblioteca del mondo.
Ma il problema è che i libri sono tutti sparsi sul pavimento"
John Allen Paulos, Matematico (1945-vivente)

Luca 'remix_tj' Lorenzetto, http://www.remixtj.net , <[hidden email]>

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Romolo Bonfante-3
Concordo con Lucio, anch'io uso keepass2 su linux (PopOS) derivata di
ubuntu e su android tramite "Dropbox" ma vale lo stesso con
"Nextcloud", ma non salvo le pwd sui browser

On Tue, Aug 4, 2020 at 11:30 AM Luca 'remix_tj' Lorenzetto
<[hidden email]> wrote:

>
> On Tue, Aug 4, 2020 at 11:04 AM Lucio Pineda <[hidden email]> wrote:
> >
> >
> > Buongiorno,
> > inizio questa discussione, perchè so che qui ci sono anche, persone molto esperte oltre che di Ubuntu,  anche nei diversi aspetti d'informatica Internet etc.
> > La questione non è semplice, e credo che lo sappiamo tutti.
> > Per gestire i miei dati fatti di ,codici, password, nomi utenti, indirizzi ed altro ( sono decine) mi sono così organizzato:
> >
> > KeepassXc gestore pw, di fatto un database; che non mi crea preoccupazione, è in locale ma questo è il problema , in ufficio o casa non ho problemi , ad un codice o ad un dato ci risalgo, quando sono fuori presso uffici pubblici, fornitori poste o altro anche solo un dato potrei non averlo disponibile subito, così ho fatto ricorso a
> > Un gestore di password per Android, e qui inizia la mia paura sulla sicurezza dei dati personali, ma non so come altro fare....
> > Archiviazione del password manager nel cloud, in modo da aggiornare costantemente il  pw manager
> >
> > Ho fatto ricorso a questo sistema perchè è il più efficiente o comodo se preferite
> >
> > In pratica devo scegliere fra 2 mali,
> >
> >  dispongo sempre dei dati riservati ma sono vulnerabili oppure
> > Non uso gli strumenti elencati, ma rischio di non trovare un dato e perdere ore di tempo malamente.
> >
>
> Ciao Lucio,
>
> io uso Firefox Lockwise, ma solo per le password salvate nel browser.
> Ci sono delle implicazioni di sicurezza, ne parla abbastanza bene qui:
> https://medium.com/@JoeKreydt/how-secure-is-firefox-lockwise-password-manager-51d44dcf4dbc
>
> Per altri dati più sensibili uso keepass2android e keepassx (su
> linux), con il db allineato su dropbox e una password > 20 caratteri
> (su android uso fingerprint unlock).
>
> La soluzione è comoda e pratica, ma mi hanno detto che c'è qualcosa
> che non va sulla rotation degli header dei file di keepassx, ma
> comunque è un problema marginale. Nel caso credo si possa tenere il db
> anche su {own,next}cloud, in modo da non lasciare i dati altrove.
> Onestamente mi fido di più di dropbox che della mia istanza mal
> gestita di nextcloud :-P
>
> Luca
>
>
>
>
> --
> "E' assurdo impiegare gli uomini di intelligenza eccellente per fare
> calcoli che potrebbero essere affidati a chiunque se si usassero delle
> macchine"
> Gottfried Wilhelm von Leibnitz, Filosofo e Matematico (1646-1716)
>
> "Internet è la più grande biblioteca del mondo.
> Ma il problema è che i libri sono tutti sparsi sul pavimento"
> John Allen Paulos, Matematico (1945-vivente)
>
> Luca 'remix_tj' Lorenzetto, http://www.remixtj.net , <[hidden email]>
>
> --
> ubuntu-it mailing list
> [hidden email]
> Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
> http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette



--
Romolo B. - IM

linux user 441552 -
http://linuxcounter.net/

ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Domenico Tarricone
In reply to this post by Lucio Pineda

Ciao,

mi rendo conto che la mia risposta/soluzione può sembrare complessa, però io ho cercato di unire l'utile al dilettevole.

Mi spiego meglio:

non so se conoscete MIT APPINVENTOR 2 . Questo è una specie di linguaggio di programmazione, che funziona con blocchi di codice, facilissimo da imparare ed usare, che permette di creare delle app per android.

Ebbene, grazie ad esso, io mi sono creato una mia app (e qui sta l'utile ed il dilettevole) che poi ho installato sul mio smartphone android, che mi permette di memorizzare tutti i miei account.

Quindi quest'app , che contiene i miei dati, super protetta da una password di accesso al database interno, ce l'ho io e solo io, perchè l'ho creata io.

Se volete maggiori info su questo magnifico sistema  andate su youtube e digitate:  Nikthorthenat app inventor 2. Troverete tutta una serie di video tutorial che vi guideranno passo-passo nel

l'apprendere questo splendido sistema, che vi permetterà di fare un mare di cose secondo la vs fantasia.

Certo, il rovescio della medaglia sta nel fatto che bisogna spendere qualche ora per imparare il linguaggio, però, poi dà delle enormi soddisfazioni.

io che mi sono appassionato alla programmazione ho studiato app inventor 2   e  python e con essi faccio di tutto.


On 04/08/2020 11:03, Lucio Pineda wrote:

Buongiorno,
inizio questa discussione, perchè so che qui ci sono anche, persone molto esperte oltre che di Ubuntu,  anche nei diversi aspetti d'informatica Internet etc.
La questione non è semplice, e credo che lo sappiamo tutti.
Per gestire i miei dati fatti di ,codici, password, nomi utenti, indirizzi ed altro ( sono decine) mi sono così organizzato:
  1. KeepassXc gestore pw, di fatto un database; che non mi crea preoccupazione, è in locale ma questo è il problema , in ufficio o casa non ho problemi , ad un codice o ad un dato ci risalgo, quando sono fuori presso uffici pubblici, fornitori poste o altro anche solo un dato potrei non averlo disponibile subito, così ho fatto ricorso a 
  2. Un gestore di password per Android, e qui inizia la mia paura sulla sicurezza dei dati personali, ma non so come altro fare....
  3. Archiviazione del password manager nel cloud, in modo da aggiornare costantemente il  pw manager
Ho fatto ricorso a questo sistema perchè è il più efficiente o comodo se preferite

In pratica devo scegliere fra 2 mali,
  1.  dispongo sempre dei dati riservati ma sono vulnerabili oppure 
  2. Non uso gli strumenti elencati, ma rischio di non trovare un dato e perdere ore di tempo malamente.
Molti dovrebbero avere più o meno lo stesso problema, qualche opinione o esperienza ?
Temo che non in termini di efficienza non vi siano alternative ai 2 mali.
Visto che è una semplice conversazione sono gradite tutte le opinioni, anche quelle che non condivido, in modo da accettare anche se a malincuore il necessario.
Grazie  


--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Lucio Pineda
La cosa mi sembra veramente interessante, io non ho molto tempo, quindi per impegnarmici   ti chiedo:
Fai un database sul tuo PC, che può anche essere quello di Keepassxc.
Poi crei l'App che mi hai indicato che deve leggere e interagire con il database e connettendo WiFi smartphone e PC i 2 programmi si leggono ?

Il mar 4 ago 2020, 16:04 Domenico Tarricone <[hidden email]> ha scritto:

Ciao,

mi rendo conto che la mia risposta/soluzione può sembrare complessa, però io ho cercato di unire l'utile al dilettevole.

Mi spiego meglio:

non so se conoscete MIT APPINVENTOR 2 . Questo è una specie di linguaggio di programmazione, che funziona con blocchi di codice, facilissimo da imparare ed usare, che permette di creare delle app per android.

Ebbene, grazie ad esso, io mi sono creato una mia app (e qui sta l'utile ed il dilettevole) che poi ho installato sul mio smartphone android, che mi permette di memorizzare tutti i miei account.

Quindi quest'app , che contiene i miei dati, super protetta da una password di accesso al database interno, ce l'ho io e solo io, perchè l'ho creata io.

Se volete maggiori info su questo magnifico sistema  andate su youtube e digitate:  Nikthorthenat app inventor 2. Troverete tutta una serie di video tutorial che vi guideranno passo-passo nel

l'apprendere questo splendido sistema, che vi permetterà di fare un mare di cose secondo la vs fantasia.

Certo, il rovescio della medaglia sta nel fatto che bisogna spendere qualche ora per imparare il linguaggio, però, poi dà delle enormi soddisfazioni.

io che mi sono appassionato alla programmazione ho studiato app inventor 2   e  python e con essi faccio di tutto.


On 04/08/2020 11:03, Lucio Pineda wrote:

Buongiorno,
inizio questa discussione, perchè so che qui ci sono anche, persone molto esperte oltre che di Ubuntu,  anche nei diversi aspetti d'informatica Internet etc.
La questione non è semplice, e credo che lo sappiamo tutti.
Per gestire i miei dati fatti di ,codici, password, nomi utenti, indirizzi ed altro ( sono decine) mi sono così organizzato:
  1. KeepassXc gestore pw, di fatto un database; che non mi crea preoccupazione, è in locale ma questo è il problema , in ufficio o casa non ho problemi , ad un codice o ad un dato ci risalgo, quando sono fuori presso uffici pubblici, fornitori poste o altro anche solo un dato potrei non averlo disponibile subito, così ho fatto ricorso a 
  2. Un gestore di password per Android, e qui inizia la mia paura sulla sicurezza dei dati personali, ma non so come altro fare....
  3. Archiviazione del password manager nel cloud, in modo da aggiornare costantemente il  pw manager
Ho fatto ricorso a questo sistema perchè è il più efficiente o comodo se preferite

In pratica devo scegliere fra 2 mali,
  1.  dispongo sempre dei dati riservati ma sono vulnerabili oppure 
  2. Non uso gli strumenti elencati, ma rischio di non trovare un dato e perdere ore di tempo malamente.
Molti dovrebbero avere più o meno lo stesso problema, qualche opinione o esperienza ?
Temo che non in termini di efficienza non vi siano alternative ai 2 mali.
Visto che è una semplice conversazione sono gradite tutte le opinioni, anche quelle che non condivido, in modo da accettare anche se a malincuore il necessario.
Grazie  

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Domenico Tarricone

No,

usando MIT APP INVENTOR 2  crei un'app, che, al suo interno, contiene un data base.

Creata l'app, la installi sul tuo smartphone android e poi ci metti dentro tutti gli account che hai.

On 04/08/2020 17:01, Lucio Pineda wrote:
La cosa mi sembra veramente interessante, io non ho molto tempo, quindi per impegnarmici   ti chiedo:
Fai un database sul tuo PC, che può anche essere quello di Keepassxc.
Poi crei l'App che mi hai indicato che deve leggere e interagire con il database e connettendo WiFi smartphone e PC i 2 programmi si leggono ?

Il mar 4 ago 2020, 16:04 Domenico Tarricone <[hidden email]> ha scritto:

Ciao,

mi rendo conto che la mia risposta/soluzione può sembrare complessa, però io ho cercato di unire l'utile al dilettevole.

Mi spiego meglio:

non so se conoscete MIT APPINVENTOR 2 . Questo è una specie di linguaggio di programmazione, che funziona con blocchi di codice, facilissimo da imparare ed usare, che permette di creare delle app per android.

Ebbene, grazie ad esso, io mi sono creato una mia app (e qui sta l'utile ed il dilettevole) che poi ho installato sul mio smartphone android, che mi permette di memorizzare tutti i miei account.

Quindi quest'app , che contiene i miei dati, super protetta da una password di accesso al database interno, ce l'ho io e solo io, perchè l'ho creata io.

Se volete maggiori info su questo magnifico sistema  andate su youtube e digitate:  Nikthorthenat app inventor 2. Troverete tutta una serie di video tutorial che vi guideranno passo-passo nel

l'apprendere questo splendido sistema, che vi permetterà di fare un mare di cose secondo la vs fantasia.

Certo, il rovescio della medaglia sta nel fatto che bisogna spendere qualche ora per imparare il linguaggio, però, poi dà delle enormi soddisfazioni.

io che mi sono appassionato alla programmazione ho studiato app inventor 2   e  python e con essi faccio di tutto.


On 04/08/2020 11:03, Lucio Pineda wrote:

Buongiorno,
inizio questa discussione, perchè so che qui ci sono anche, persone molto esperte oltre che di Ubuntu,  anche nei diversi aspetti d'informatica Internet etc.
La questione non è semplice, e credo che lo sappiamo tutti.
Per gestire i miei dati fatti di ,codici, password, nomi utenti, indirizzi ed altro ( sono decine) mi sono così organizzato:
  1. KeepassXc gestore pw, di fatto un database; che non mi crea preoccupazione, è in locale ma questo è il problema , in ufficio o casa non ho problemi , ad un codice o ad un dato ci risalgo, quando sono fuori presso uffici pubblici, fornitori poste o altro anche solo un dato potrei non averlo disponibile subito, così ho fatto ricorso a 
  2. Un gestore di password per Android, e qui inizia la mia paura sulla sicurezza dei dati personali, ma non so come altro fare....
  3. Archiviazione del password manager nel cloud, in modo da aggiornare costantemente il  pw manager
Ho fatto ricorso a questo sistema perchè è il più efficiente o comodo se preferite

In pratica devo scegliere fra 2 mali,
  1.  dispongo sempre dei dati riservati ma sono vulnerabili oppure 
  2. Non uso gli strumenti elencati, ma rischio di non trovare un dato e perdere ore di tempo malamente.
Molti dovrebbero avere più o meno lo stesso problema, qualche opinione o esperienza ?
Temo che non in termini di efficienza non vi siano alternative ai 2 mali.
Visto che è una semplice conversazione sono gradite tutte le opinioni, anche quelle che non condivido, in modo da accettare anche se a malincuore il necessario.
Grazie  

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette


--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Luca 'remix_tj' Lorenzetto
On Wed, Aug 5, 2020 at 3:08 PM Domenico Tarricone
<[hidden email]> wrote:
>
> No,
>
> usando MIT APP INVENTOR 2  crei un'app, che, al suo interno, contiene un data base.
>
> Creata l'app, la installi sul tuo smartphone android e poi ci metti dentro tutti gli account che hai.

Ciao,

io non reinventerei la ruota. Qualsiasi cosa tu possa fare da solo non
è minimamente ai livelli di sicurezza accettabili e rischi di esporre
informazioni in modo incontrollato.

Luca

--
"E' assurdo impiegare gli uomini di intelligenza eccellente per fare
calcoli che potrebbero essere affidati a chiunque se si usassero delle
macchine"
Gottfried Wilhelm von Leibnitz, Filosofo e Matematico (1646-1716)

"Internet è la più grande biblioteca del mondo.
Ma il problema è che i libri sono tutti sparsi sul pavimento"
John Allen Paulos, Matematico (1945-vivente)

Luca 'remix_tj' Lorenzetto, http://www.remixtj.net , <[hidden email]>

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Mario Golfetto
In reply to this post by Lucio Pineda


Il 4 agosto 2020 11:03:37 CEST, Lucio Pineda <[hidden email]> ha scritto:

>Buongiorno,
>inizio questa discussione, perchè so che qui ci sono anche, persone
>molto
>esperte oltre che di Ubuntu,  anche nei diversi aspetti
>d'informatica Internet etc.
>La questione non è semplice, e credo che lo sappiamo tutti.
>Per gestire i miei dati fatti di ,codici, password, nomi utenti,
>indirizzi
>ed altro ( *sono decine*) mi sono così organizzato:
>
>   1. KeepassXc gestore pw, di fatto un database; che non mi crea
>   preoccupazione, è in locale *ma questo è il problema* , in ufficio o
>casa non ho problemi , ad un codice o ad un dato ci risalgo, quando
>sono
>fuori presso uffici pubblici, fornitori poste o altro anche solo un
>dato
>   potrei non averlo disponibile subito, così ho fatto ricorso a
> 2. Un gestore di password per Android, e qui inizia la mia paura sulla
>   sicurezza dei dati personali, ma non so come altro fare....
> 3. Archiviazione del password manager nel cloud, in modo da aggiornare
>   costantemente il  pw manager
>
>Ho fatto ricorso a questo sistema perchè è il più efficiente o comodo
>se
>preferite
>
>In pratica devo scegliere fra 2 mali,

Ciao, non necessariamente.
Come altri ti hanno suggerito, potresti mettere in cloud (anche io lo faccio con Dropbox) il database di keepassxc (che apri con Linux e android).

TIP:
Per aumentare la sicurezza, oltre alla password adeguata, potresti creare un file di chiave adatto necessario per aprire il database, in aggiunta alla password. Bada che questo file di chiave è meglio non caricarlo nel cloud. Andrebbe copiato sul device/PC senza passare da server esterni (bluethoot, pendrive OTG, server ftp interno...)

Io faccio così e mi trovo molto bene.
È comunque un compromesso tra sicurezza e "comodità", poiché ho tutto sincronizzato anche in mobilità.
Se poi vogliamo comunque trovare una critica di sicurezza, il fatto di caricare su cloud esterno aprirebbe alla possibilità che estranei possano forzare la cifratura (forse non ora ma fra qualche anno la cosa non si può certo escludere viste le potenze di calcolo in continua crescita).

Mario

--
Inviato dal mio dispositivo Android con K-9 Mail. Perdonate la brevità.

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Lucio Pineda
Ringrazio tutti per le vostre opinioni

Il giorno mer 5 ago 2020 alle ore 15:33 Mario <[hidden email]> ha scritto:


Il 4 agosto 2020 11:03:37 CEST, Lucio Pineda <[hidden email]> ha scritto:
>Buongiorno,
>inizio questa discussione, perchè so che qui ci sono anche, persone
>molto
>esperte oltre che di Ubuntu,  anche nei diversi aspetti
>d'informatica Internet etc.
>La questione non è semplice, e credo che lo sappiamo tutti.
>Per gestire i miei dati fatti di ,codici, password, nomi utenti,
>indirizzi
>ed altro ( *sono decine*) mi sono così organizzato:
>
>   1. KeepassXc gestore pw, di fatto un database; che non mi crea
>   preoccupazione, è in locale *ma questo è il problema* , in ufficio o
>casa non ho problemi , ad un codice o ad un dato ci risalgo, quando
>sono
>fuori presso uffici pubblici, fornitori poste o altro anche solo un
>dato
>   potrei non averlo disponibile subito, così ho fatto ricorso a
> 2. Un gestore di password per Android, e qui inizia la mia paura sulla
>   sicurezza dei dati personali, ma non so come altro fare....
> 3. Archiviazione del password manager nel cloud, in modo da aggiornare
>   costantemente il  pw manager
>
>Ho fatto ricorso a questo sistema perchè è il più efficiente o comodo
>se
>preferite
>
>In pratica devo scegliere fra 2 mali,

Ciao, non necessariamente.
Come altri ti hanno suggerito, potresti mettere in cloud (anche io lo faccio con Dropbox) il database di keepassxc (che apri con Linux e android).

TIP:
Per aumentare la sicurezza, oltre alla password adeguata, potresti creare un file di chiave adatto necessario per aprire il database, in aggiunta alla password. Bada che questo file di chiave è meglio non caricarlo nel cloud. Andrebbe copiato sul device/PC senza passare da server esterni (bluethoot, pendrive OTG, server ftp interno...)

Io faccio così e mi trovo molto bene.
È comunque un compromesso tra sicurezza e "comodità", poiché ho tutto sincronizzato anche in mobilità.
Se poi vogliamo comunque trovare una critica di sicurezza, il fatto di caricare su cloud esterno aprirebbe alla possibilità che estranei possano forzare la cifratura (forse non ora ma fra qualche anno la cosa non si può certo escludere viste le potenze di calcolo in continua crescita).

Mario

--
Inviato dal mio dispositivo Android con K-9 Mail. Perdonate la brevità.

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Lucio Pineda
In reply to this post by Mario Golfetto
Ciao, ho creato un database con KeepassXC2.3.1 ma non ho creato il file chiave, posso farlo a posteriori ? E come ?
Non l'ho creato perché  non ne ho capito il funzionamento. Cosa vuol dire non caricarlo in cloud.
Il data base lo salvo anche in DropBox così con Keepass2Android lo consulto in giro da smartphone, se c'è un file chiave che succede ?
Si può cambiare la password del database ? Come ?
Grazie


Il giorno mer 5 ago 2020 alle ore 15:33 Mario <[hidden email]> ha scritto:


Il 4 agosto 2020 11:03:37 CEST, Lucio Pineda <[hidden email]> ha scritto:
>Buongiorno,
>inizio questa discussione, perchè so che qui ci sono anche, persone
>molto
>esperte oltre che di Ubuntu,  anche nei diversi aspetti
>d'informatica Internet etc.
>La questione non è semplice, e credo che lo sappiamo tutti.
>Per gestire i miei dati fatti di ,codici, password, nomi utenti,
>indirizzi
>ed altro ( *sono decine*) mi sono così organizzato:
>
>   1. KeepassXc gestore pw, di fatto un database; che non mi crea
>   preoccupazione, è in locale *ma questo è il problema* , in ufficio o
>casa non ho problemi , ad un codice o ad un dato ci risalgo, quando
>sono
>fuori presso uffici pubblici, fornitori poste o altro anche solo un
>dato
>   potrei non averlo disponibile subito, così ho fatto ricorso a
> 2. Un gestore di password per Android, e qui inizia la mia paura sulla
>   sicurezza dei dati personali, ma non so come altro fare....
> 3. Archiviazione del password manager nel cloud, in modo da aggiornare
>   costantemente il  pw manager
>
>Ho fatto ricorso a questo sistema perchè è il più efficiente o comodo
>se
>preferite
>
>In pratica devo scegliere fra 2 mali,

Ciao, non necessariamente.
Come altri ti hanno suggerito, potresti mettere in cloud (anche io lo faccio con Dropbox) il database di keepassxc (che apri con Linux e android).

TIP:
Per aumentare la sicurezza, oltre alla password adeguata, potresti creare un file di chiave adatto necessario per aprire il database, in aggiunta alla password. Bada che questo file di chiave è meglio non caricarlo nel cloud. Andrebbe copiato sul device/PC senza passare da server esterni (bluethoot, pendrive OTG, server ftp interno...)

Io faccio così e mi trovo molto bene.
È comunque un compromesso tra sicurezza e "comodità", poiché ho tutto sincronizzato anche in mobilità.
Se poi vogliamo comunque trovare una critica di sicurezza, il fatto di caricare su cloud esterno aprirebbe alla possibilità che estranei possano forzare la cifratura (forse non ora ma fra qualche anno la cosa non si può certo escludere viste le potenze di calcolo in continua crescita).

Mario

--
Inviato dal mio dispositivo Android con K-9 Mail. Perdonate la brevità.

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Daniele Piccoli
Il 08/08/20 13:47, Lucio Pineda ha scritto:
> Ciao, ho creato un database con KeepassXC2.3.1 ma non ho creato il file
> chiave, posso farlo a posteriori ? E come ?

Apri il database, menu Database --> Impostazioni del Database -->
Sicurezza --> Aggiungere ulteriore protezione --> Aggiungere file chiave

Il resto dovrebbe essere intuitivo

> Non l'ho creato perché  non ne ho capito il funzionamento. Cosa vuol
> dire non caricarlo in cloud.

Vuol dire tenerlo sui propri device, senza passare per il computer di
qualcun altro (il cloud), per copiarlo

> Il data base lo salvo anche in DropBox così con Keepass2Android lo
> consulto in giro da smartphone, se c'è un file chiave che succede ?

Il file di chiave lo tieni sui tuoi device, cosi che non possa essere
sottratto in caso di data breach del fornitore del servizio (DropBox, in
questo caso); senza file di chiave, non puoi aprire il db.

> Si può cambiare la password del database ? Come ?

Menu Database --> Cambiare la chiave principale

> Grazie
>

Ciao

>     Mario
>

Daniele

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|

Re: OT opinioni sulla gestione e archiviazione dei dati personali

Daniele Piccoli
In reply to this post by Mario Golfetto
Il 05/08/20 15:32, Mario ha scritto:

>
>
> Il 4 agosto 2020 11:03:37 CEST, Lucio Pineda <[hidden email]> ha scritto:
>> Buongiorno,
>> inizio questa discussione, perchè so che qui ci sono anche, persone
>> molto
>> esperte oltre che di Ubuntu,  anche nei diversi aspetti
>> d'informatica Internet etc.
>> La questione non è semplice, e credo che lo sappiamo tutti.
>> Per gestire i miei dati fatti di ,codici, password, nomi utenti,
>> indirizzi
>> ed altro ( *sono decine*) mi sono così organizzato:
>>
>>   1. KeepassXc gestore pw, di fatto un database; che non mi crea
>>   preoccupazione, è in locale *ma questo è il problema* , in ufficio o
>> casa non ho problemi , ad un codice o ad un dato ci risalgo, quando
>> sono
>> fuori presso uffici pubblici, fornitori poste o altro anche solo un
>> dato
>>   potrei non averlo disponibile subito, così ho fatto ricorso a
>> 2. Un gestore di password per Android, e qui inizia la mia paura sulla
>>   sicurezza dei dati personali, ma non so come altro fare....
>> 3. Archiviazione del password manager nel cloud, in modo da aggiornare
>>   costantemente il  pw manager
>>
>> Ho fatto ricorso a questo sistema perchè è il più efficiente o comodo
>> se
>> preferite
>>
>> In pratica devo scegliere fra 2 mali,
>
> Ciao, non necessariamente.
> Come altri ti hanno suggerito, potresti mettere in cloud (anche io lo faccio con Dropbox) il database di keepassxc (che apri con Linux e android).
>
> TIP:
> Per aumentare la sicurezza, oltre alla password adeguata, potresti creare un file di chiave adatto necessario per aprire il database, in aggiunta alla password. Bada che questo file di chiave è meglio non caricarlo nel cloud. Andrebbe copiato sul device/PC senza passare da server esterni (bluethoot, pendrive OTG, server ftp interno...)
>
> Io faccio così e mi trovo molto bene.
> È comunque un compromesso tra sicurezza e "comodità", poiché ho tutto sincronizzato anche in mobilità.
> Se poi vogliamo comunque trovare una critica di sicurezza, il fatto di caricare su cloud esterno aprirebbe alla possibilità che estranei possano forzare la cifratura (forse non ora ma fra qualche anno la cosa non si può certo escludere viste le potenze di calcolo in continua crescita).

Assolutamente condivisibile ed è quello che consiglio anch'io.

Io personalmente uso lo stesso sistema, con la fortuna di poter gestirmi
la mia istanza nextcloud su un mio server

> Mario
>

Ciao
Daniele

--
ubuntu-it mailing list
[hidden email]
Opzioni d'iscrizione - https://lists.ubuntu.com/mailman/listinfo/ubuntu-it
http://wiki.ubuntu-it.org/Listiquette